La Tavola di Halloween: food and tricks!

Halloween è uno scenario di magia non oscura, dentro di me. A differenza delle feste commerciali comandate trovo che abbia un'originalità unica, piena di simbologia divertente, ce ne serviamo senza veramente renderci conto per esorcizzare l'oscuro mondo della morte. Certo, non andrei a raccontare la mia simpatia per zucchette e fantasmini ai custodi del cimitero di Greyfriars di Edimburgo perchè potrebbero pensare che sia io stessa uno spirito :) Immaginando di organizzare un party a tema Halloween sceglierei anzitutto cibi di colore rosso, violaceo, nero, bianco e sicuramente arancione: l'infinito mondo del cibo offre tantissimi colori, sfumature e consistenze e lo sa bene chiunque lavori in un ristorante, un laboratorio creativo oppure in un catering. Via libera a gelatine, crepe, croccanti, senza cadere nel banale.


Se volete organizzare una cena a casa con amici scegliete piatti semplici ma d'effetto e concentratevi sulla simbologia e sull'atmosfera (ricostruire ragni in cioccolato autonomamente non darà il risultato sperato di allievi di Ernst Knam oltre a farvi perdere metà giornata... ). Scegliete anzitutto ingredienti stagionali come la zucca che può essere tagliata a dadini su un crostino con crescenza e timo, oppure divenire zuppa, o ancora accompagnare un filetto di manzo al sangue. Se siete abili in cucina alcune proposte gourmet: spaghetti al nero di seppia piccanti, risotto alla zucca mantecato al gorgonzola e collinetta, frittelle di legumi in salsa aioli. Bene la passata di pomodoro prodotta in estate e usata per una pappa al pomodoro con gamba di sedano da sgranocchiare, un muffin salato allo zafferano e casera, dei mini burger con pane i semi e ketchup artigianale sgocciolante infilzati con uno stecchino a forma di teschio. Ci si chiede spesso cosa sia bene bere durante una cena con amici e la risposta è B O L L I C I N E. Oppure vino rosso. E se siete appassionati di cocktail sarà simpatico un drink di benvenuto a base di bloody mary.


Non dimenticate che il contenitore contribuisce al risultato finale almeno 50% nel caso di menu a tema: vassoi d'argento vintage, piatti della nonna scordinati, vecchi taglieri, oppure piatti di ardesia neri, calici soffiati grigi o porpora, tovaglioli e lega tovaglioli di argento anticato se la vostra casa è moderna.


E gli allestimenti? Immedesimatevi in una vecchia casa di campagna, ma non serve l'effetto ragnatela sulla finestra... Come sempre la mia filosofia è del "pochi, ma tanti": non serve avere tantissimi oggetti che ricordano il tema in questione, ne bastano pochi in quantità consistente. Un esempio? Anzichè una candela nera al centro del tavolo, sceglietene una molto grande, quattro grandi e una decina piccole (unico oggetto, ma in quantità). Questo criterio può essere trasversale: potete creare un tappeto di foglie autunnali all'ingresso che accompagni alla casa, posizionare fiori sul tavolo, per terra e sui mobili.


E finita la cena? Sparecchiate la tavola e allestite un piccolo buffet di dolci al centro del tavolo (qui sono ammesse caramelle gommose a forma di occhio e di dentiera!) Date importanza al rito del caffè, potreste comprare delle tazzine nere e delle zollette di zucchero a tema. Divertitevi! Potete anche rivolgervi a pasticcerie creative per fare veramente bella figura! Sono un'amante delle personalizzazioni e dei cadeaux e per finire perchè non lasciare un ricordo simpatico ai vostri amici? Per organizzare un party di halloween, per allestire oppure per personalizzare i regalini a una festa di bambini scrivetemi qui.







  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

Giovanna Bettega  |  Catering and Events  |  M. +39 339 11 78 514  |  bettegagiovanna@gmail.com